Ed eccoci ad affrontare il primo argomento di questo blog: gli aggiornamenti automatici di Windows 10.

Ogni volta che la Microsoft aggiorna il suo sistema operativo, accanto a tante funzionalità e soluzioni accattivanti, si ostina ad introdurre elementi di complicazione per gli utenti. In genere sono piccoli dettagli, ma capaci di rovinare la giornata agli utenti.

Prepari il tuo notebook per una presentazione ad un corso, un briefing col capo, una demo ad un cliente o una qualsiasi attività lavorativa ed ecco che ti tocca attendere diversi minuti preziosi affinché il sistema si aggiorni. Qualche volta, accade anche che il computer si riavvii da solo senza avere la possibilità di rinviare ad un momento più opportuno. In altri casi si utilizzano connessioni a pagamento con un certo numero di Gigabytes a disposizione… ed ecco che spariscono in un batter d’occhio divorati dagli aggiornamenti automatici.

E allora: “Senti! Disattivami questi cavolo di aggiornamenti automatici senno ritorno a Windows 7”.

Bene, su Windows 10 è stata tolta la possibilità di una configurazione semplice e valida per tutte le connessioni per la gestione degli aggiornamenti automatici. Di base il sistema operativo viene configurato nel modo più fastidioso possibile: si può aggiornare in qualsiasi momento e ti può spegnere il computer se lo ritiene necessario e poco importa quali siano le tue esigenze.

Senza commentare oltre queste scelte incomprensibili, qualcosa si può fare per evitare gli inconvenienti meno opportuni.

Ci sono due personalizzazioni. Si può scegliere qual è più adatta alle proprie esigenze o usarle entrambe:

  • Notifica per la pianificazione del riavvio
  • Imposta come connessione a consumo

Aggiornamenti automatici – Notifica per la pianificazione del riavvio

In questo caso gli aggiornamenti verranno comunque scaricati, ma si previene il riavvio accidentale del computer.

Dal desktop (la schermata che appare quando il computer finisce di avviarsi) posizionarsi con il mouse sul campo di ricerca accanto al pulsante Start sulla barra delle applicazioni e premere il pulsante sinistro. Con la tastiera digitate “impostazioni di windows update”. Compaiono alcuni risultati. Selezionare con il mouse il primo risultato appena sotto la voce “Corrispondenza migliore”.

Aggiornamenti automatici - Notifica per la pianificazione del riavvio
Notifica per la pianificazione del riavvio fig.1

A questo punto si aprirà una finestra, all’interno della quale si troverà la voce “Opzioni avanzate”. Selezionandola si accede ad un’altra finestra. Seleziona la casella sotto “Scegli come installare gli aggiornamenti” si aprirà un menu a tendina e seleziona l’opzione “Notifica per la pianificazione del riavvio”. In questo modo, una volta effettuati gli aggiornamenti comparirà un messaggio di notifica che chiederà di pianificare il riavvio per completare l’installazione. Spuntando anche l’opzione “Ritarda aggiornamenti”, verranno scaricati subito solo solo gli aggiornamenti importanti.

Opzione - Notifica per la pianificazione del riavvio
Notifica per la pianificazione del riavvio fig.2

Aggiornamenti automatici – Imposta come connessione a consumo

Quanto segue vale solo per le reti wireless, non è possibile disattivare il download degli aggiornamenti automatici di Windows 10 sulle reti cablate. Inoltre, questa operazione va eseguita per ogni rete wireless a cui vi collegate.

Sempre partendo dalla schermata principale (Desktop), selezionare l’icona in basso a destra con il simbolo delle reti wireless, così come indicato nella seguente immagine.

Aggiornamenti automatici - imposta come connessione a consumo
Imposta come connessione a consumo fig. 1

Comparirà un elenco di reti, compresa quella a cui sei connesso. Selezionandola apparirà la voce “Proprietà”.

Aggiornamenti automatici - imposta come connessione a consumo
Imposta come connessione a consumo fig. 2

Selezionando “Proprietà” si aprirà una finestra di dialogo:

Aggiornamenti automatici - imposta come connessione a consumo
Imposta come connessione a consumo fig. 3

Una parte dei contenuti non è visibile, con il cursore del mouse sulla barra di scorrimento laterale, portarsi alla fine dei contenuti

Aggiornamenti automatici - imposta come connessione a consumo
Imposta come connessione a consumo fig. 4

e spostare il cursore sotto la voce “imposta come connessione a consumo” su “Attivato”.

Aggiornamenti automatici - imposta come connessione a consumo
Imposta come connessione a consumo fig. 5

A questo punto si riceverà solo la notifica della disponibilità di aggiornamenti. Clickando col mouse sul messaggio di notifica si aprirà la finestra che permetterà di scaricare ed installare gli aggiornamenti.

Se si decide di impostare la connessione in questa modalità, ricordarsi di effettuare periodicamente gli aggiornamenti, in quanto contengono spesso miglioramenti sulla sicurezza e contro l’accesso di virus.

Infine, vi ricordiamo che tutti i servizi che offriamo sono gratuiti, pertanto se vi siamo stati utili per risolvere il vostro problema e volete aiutarci a rendere questo servizio sempre più efficiente, potete effettuare una donazione volontaria di qualsiasi importo, anche piccolo, con

 

Disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *